selci: cenere; gonzalo borondo

Pubblica è una residenza d’arte urbana a Selci, un progetto curato da Carlo Vignapiano con la collaborazione di Elena Nicolini. Siamo stati ieri all’anteprima del nuovo lavoro di Gonzalo Borondo, risultato di due anni di ricerca e lavoro sul territorio. Veniamo accolti nei pressi di un Santuario a Torri in Sabina e poi indirizzati verso…

Continue reading →

tuscolana: tara mcpherson

Ne avevamo parlato in un recente articolo, di Tara McPherson, della sua bellissima mostra alla Dorothy Circus Gallery di Roma e, soprattutto, del suo, allora imminente, primo murale proprio nell’Urbe Eterna come parte del progetto Spray 4 Your Rights. Eccolo qui, fotografatissimo e stracondiviso da un mare di persone su ogni social esistente. Al civico 37 di…

Continue reading →

speciale memorie urbane #5: terracina

Chiudiamo questo secondo approfondimento sul festival Memorie Urbane con il nostro ritorno a Terracina alla ricerca di altre opere realizzate nelle scorse edizioni ma anche di qualche intervento più recente. Abbiamo colto la spagnola Doa all’opera, se passate quindi da quelle parti oggi trovate l’opera finita (ne ha realizzata una anche a Gaeta). L’opera di David…

Continue reading →

speciale memorie urbane #2: gaeta

Secondo appuntamento con lo speciale Memorie Urbane. Ci eravamo lasciati a Terracina… ci ritroviamo a Gaeta. Ci accoglie nel quartier generale del festival un sorridente Davide Rossillo, in una stanza al piano terra di una piccola palazzina sul lungomare. Opere dovunque, alcune davvero bellissime. Riconosciamo tra i tanti PichiAvo, Bosoletti, Millo, Levalet. “Sono quasi tutte…

Continue reading →

speciale memorie urbane #1: terracina

Ogni Biennale, Triennale, Quadriennale, insomma, ogni appuntamento artistico con ricorrenza specifica può essere considerato un po’ come un circo: arriva, scarica, installa, allestisce, apre, chiude, pulisce e di ciò che è stato non rimane più traccia. Un festival di street art no, non è così. Ciò che appartiene alle scorse edizioni rimane esattamente lì dove…

Continue reading →