contemporary cluster: nuova sede e nuova vita

Ancora novità e cambiamenti dal sempre sorprendente Giacomo Guidi. La sua creatura, Contemporary Cluster, cambia sede e prospettiva e dall’aventino si sposta in pieno centro, proprio alle spalle del teatro Argentina, nello storico Palazzo Cavallerini Lazzaroni, già sede di Spazio Sette, uno dei design stores più importanti d’Italia. L’edificio, costruito nel 1676 da Giovanni Antonio De Rossi…

Continue reading →

maxxi: per pura passione; letizia battaglia

Un nuovo capitolo della serie: “Cronache di una mostra finita”. Proprio col giorno di pasquetta, con il MAXXI in apertura straordinaria, si è infatti chiuso il percorso di Per Pura Passione, la grande monografica dedicata all’immensa fotografa Letizia Battaglia. A due giorni dalla chiusura si può fare un resoconto del successo di un’esposizione che ha accompagnato i…

Continue reading →

ono arte contemporanea; lee jaffe (basquiat) + merri cyr (jeff buckley)

Abbiamo già parlato in precedenza della Ono Arte Contemporanea, una bella realtà bolognese che si muove a cavallo tra galleria, vinyl shop, bookshop e birreria, con una programmazione di mostre quasi esclusivamente dedicate alla fotografia d’autore con contenuto biografico. Ci siamo stati sabato scorso per visitare un doppio allestimento, che rimarrà sulle pareti della Ono…

Continue reading →

allestendo somatica @ officina musicale

La mostra Somatica. Theoria del corpo, da noi curata insieme alla bravissima e giovanissima Alice Pietrucci negli inaugurandi spazi di Officina Musicale, è finalmente aperta al pubblico. Presentiamo i lavori di alcuni studenti della prestigiosissima RUFA, Rome University of Fine Arts, con tematiche connesse alla rappresentazione e alla riflessione sul corpo umano, specchio e connessione…

Continue reading →

la frase di fabre XII

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ARLES, 18 LUGLIO 1978 Non c’è niente di peggio di un figlio di papà arrogante che si crede un artista solo perché si porta dietro una macchina fotografica costosa con cinque obiettivi. Non ho potuto…

Continue reading →

la frase di fabre XI

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ARLES, 10 LUGLIO 1978 Dovrebbero strappargli di mano la macchina fotografica a tutti quei fotografi. E se li sorprendono di nuovo a fotografare dovrebbero bastonarli. Basta con la democratizzazione della fotografia. Bisogna tornare alla dittatura dell’alchimia….

Continue reading →

artequandove VI

Giugno caldo a Roma: lo dicono le previsioni del tempo e quelle dell’arte contemporanea. Attraverso le immagini e i disegni di una realtà passata in grado di fornire e restituire all’osservatore un pezzo di identità,  Andrea Salvino svela l’importanza e il potere proprio delle immagini quali elementi che inducono a ricordare, a evocare un fatto…

Continue reading →