alice pasquini: the white rose; i nuovi murales al cvtà street fest

Hans Scholl, Sophie Scholl, e Christoph Probst, membri della Rosa Bianca (The White Rose) persero la vita giovanissimi combattendo per ideali che contrastavano la Germania nazista. Ad essi è stato deciso di dedicare a Raunheim, Germania, una serie di memorials per onorarne ed onorare la storia: un lavoro di grande responsabilità che l’architetto Ingeborg Schlimme…

Continue reading →

selci: cenere; gonzalo borondo

Pubblica è una residenza d’arte urbana a Selci, un progetto curato da Carlo Vignapiano con la collaborazione di Elena Nicolini. Siamo stati ieri all’anteprima del nuovo lavoro di Gonzalo Borondo, risultato di due anni di ricerca e lavoro sul territorio. Veniamo accolti nei pressi di un Santuario a Torri in Sabina e poi indirizzati verso…

Continue reading →

macro: anish kapoor

Lasciate ogni speranza, voi ch’intrate. Non per scomodare il Sommo Poeta, ma di certo questa antologica al MACRO di via Nizza dedicata ad Anish Kapoor lascia la sensazione forte di essere stata allestita per provocare nel visitatore un’inquietudine per nulla sottile. C’è sempre stato spazio nella storia dell’arte per l’indagine sull’essere umano visto dal punto di vista…

Continue reading →

la frase di fabre XXXIII

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 7 MARZO 1980 Vivere è copiare. Mi piacerebbe far realizzare una copia di riserva di me stesso. Perché? Per potermi rimproverare di essere un bugiardo. E la copia potrebbe convincere l’altro che lui non…

Continue reading →

la frase di fabre XXXI

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 14 FEBBRAIO 1980 Non voglio legarmi a uno stile, a un mezzo, a un gruppo… Voglio muovermi imperterrito attraverso tutte le categorizzazioni e tutte le epoche. a cura di: Co.Ma

Continue reading →