artequandoggi 8 ottobre 2015

Un cantiere che diventa per quattro giorni una galleria d’arte aperta al pubblico. Possibile? Possibile. Al quartiere Parioli, un edificio privato in fase di ristrutturazione ospita oggi, domani, dopodomani e domenica i lavori di 28 artisti dell’ambiente romano della street art, per una mostra temporanea che promette suggestioni e sorprese. Lo stabile, che ospitava una banca, è ora…

Continue reading →

naoshima: l’isola dell’arte contemporanea

Artequando in trasferta. E che trasferta. Giappone. L’immagine di copertina si riferisce a quanto di più immediato si possa associare alla parola “Naoshima“, inserendo questo nome su qualsiasi motore di ricerca. “Pumpkin“, dell’artista giapponese Yayoi Kusama, è infatti la scultura-simbolo di questo paradisiaco angolo di mondo. Situata nel mare di Seto e raggiungibile praticamente solo…

Continue reading →

artequandove V

Maggio è il mese della grande Arte…. Prendono il via la Biennale di Venezia e l’Expo a Milano, ma a Roma i nomi internazionali e le mostre non mancano. Lo sguardo è racchiuso all’interno del bronzo alla Gagosian Gallery. Lo sguardo percorre il negativo di un albero e l’oro che riflette la luce ne esalta…

Continue reading →

dorothy circus gallery: nocturnalia; seven moods e zoe byland

La nostra rubrica L’arte Che Immagini, caratterizzata dall’uso minimo di vocaboli e massimo di immagini low-fi, ci porta alla Dorothy Circus Gallery per ammirare una mostra dal sapore notturno e notevolmente crime. Nocturnalia, appunto, è il titolo di questa doppia personale che vede Seven Moods, artista italiano eclettico e multidisciplinare (chiedete ai fans dei Tiromancino) in dialogo con la svizzera…

Continue reading →

jacopo mandich; nella fucina di vulcano

Roma. Centro sociale Strike. Esterno giorno. Esterno, sì. Una tettoia ad ospitare un trionfo di ferro e legno. E’ qui che Jacopo Mandich, artista classe 1979 che da noi sul pianeta Artequando gode di enorme considerazione (e non solo sul pianeta Artequando in effetti), dà vita alle sua creazioni. Lo siamo andati a trovare nel “suo” ambiente, tra…

Continue reading →