monterotondo: millo

Prendi una cooperativa sociale, uno spazio da ristrutturare, coinvolgi i cittadini del territorio, raccogli fondi e chiama un noto street artist per intervenire sulle facciate con un lavoro di grandi dimensioni; festeggia quindi il risultato donando alla città un’opera da ammirare, vivere e condividere. Si può fare. Lo dimostrano i ragazzi della Cooperativa Sociale Folias…

Continue reading →

selci: cenere; gonzalo borondo

Pubblica è una residenza d’arte urbana a Selci, un progetto curato da Carlo Vignapiano con la collaborazione di Elena Nicolini. Siamo stati ieri all’anteprima del nuovo lavoro di Gonzalo Borondo, risultato di due anni di ricerca e lavoro sul territorio. Veniamo accolti nei pressi di un Santuario a Torri in Sabina e poi indirizzati verso…

Continue reading →

street art a lisbona

Lisbona è una delle capitali europee della street art. L’atmosfera un po’ decadente, l’eleganza impolverata ed inquieta e quella malinconia da periferia oceanica di certo aiutano, come anche un’architettura che in parte stimola le spinte grafiche e concettuali di chi di norma lavora sul tessuto urbano. Sarà per questo o per tanto altro che i vicoli…

Continue reading →

teatro india + ex mira lanza: range ta chambre; seth

Il Comunicato Stampa dell’evento, azzimato e incravattato come si conviene, esordisce così: “Seth è l’artista che inaugura il progetto 999FOUNDATION Artist Resistance Residency, un ciclo di residenze d’artista frutto della collaborazione tra 999Contemporary e il Teatro di Roma – Teatro Nazionale.” Fin qui tutto nella norma, comprese l’attesa e l’interesse per il lavoro di un…

Continue reading →