alice pasquini: the white rose; i nuovi murales al cvtà street fest

Hans Scholl, Sophie Scholl, e Christoph Probst, membri della Rosa Bianca (The White Rose) persero la vita giovanissimi combattendo per ideali che contrastavano la Germania nazista. Ad essi è stato deciso di dedicare a Raunheim, Germania, una serie di memorials per onorarne ed onorare la storia: un lavoro di grande responsabilità che l’architetto Ingeborg Schlimme…

Continue reading →

galleria varsi: livelli; 3rd edition

La serigrafia non è solo  una tecnica, è un’arte. Se volete verificare questa affermazione, andate da Varsi in questi giorni, fino al 27 maggio, a vedere la terza edizione di Livelli, appuntamento ormai tradizionale per l’attivissima galleria romana dedita ai linguaggi dell’arte urbana. Come sempre la collettiva proposta da Massimo Scrocca, che si avvale per…

Continue reading →

edoardo tresoldi con “etherea” esagera davvero; che spettacolo al coachella festival in california

“Etherea” è l’installazione site-specific ideata da Edoardo Tresoldi per il Coachella Valley Music and Arts Festival, uno degli eventi musicali più importanti e attesi al mondo e tappa obbligata per migliaia di persone nei due week-end consecutivi del 13-15 e 20-22 aprile a Indio, California. L’artista milanese, noto per le sue grandi sculture in rete metallica esposte in tutto il mondo,…

Continue reading →

opiemme in arrivo alla whitelight art gallery c/o Clubhouse Barberini

Whitelight Art Gallery, galleria di arte contemporanea fondata da Giorgia Sarti e Marta Menegon, e Copernico, piattaforma di spazi e servizi dedicati allo smart working, consolidano la loro collaborazione – nata nel 2016 con la presenza della galleria nell’Art Basement di Copernico Milano Centrale – e presentano all’interno del progetto “di Parole faccio Arte” la…

Continue reading →

guido reni district: decades; beetroot, solo, diamond, lucamaleonte, gomez

Prendi cinque artisti romani ed invitali a rappresentare nelle loro opere dieci anni di storia del Novecento. Questa è Decades. Così Riccardo Beetroot ci porta negli anni Cinquanta, attraverso personaggi della musica, dello spettacolo ma anche della politica, mentre Solo ci proietta nei Sessanta attraverso il linguaggio che gli è più consono, quello dei fumetti. Gli…

Continue reading →

monterotondo: millo

Prendi una cooperativa sociale, uno spazio da ristrutturare, coinvolgi i cittadini del territorio, raccogli fondi e chiama un noto street artist per intervenire sulle facciate con un lavoro di grandi dimensioni; festeggia quindi il risultato donando alla città un’opera da ammirare, vivere e condividere. Si può fare. Lo dimostrano i ragazzi della Cooperativa Sociale Folias…

Continue reading →

selci: cenere; gonzalo borondo

Pubblica è una residenza d’arte urbana a Selci, un progetto curato da Carlo Vignapiano con la collaborazione di Elena Nicolini. Siamo stati ieri all’anteprima del nuovo lavoro di Gonzalo Borondo, risultato di due anni di ricerca e lavoro sul territorio. Veniamo accolti nei pressi di un Santuario a Torri in Sabina e poi indirizzati verso…

Continue reading →

street art a lisbona

Lisbona è una delle capitali europee della street art. L’atmosfera un po’ decadente, l’eleganza impolverata ed inquieta e quella malinconia da periferia oceanica di certo aiutano, come anche un’architettura che in parte stimola le spinte grafiche e concettuali di chi di norma lavora sul tessuto urbano. Sarà per questo o per tanto altro che i vicoli…

Continue reading →