street art a lisbona

Lisbona è una delle capitali europee della street art.
L’atmosfera un po’ decadente, l’eleganza impolverata ed inquieta e quella malinconia da periferia oceanica di certo aiutano, come anche un’architettura che in parte stimola le spinte grafiche e concettuali di chi di norma lavora sul tessuto urbano.
Sarà per questo o per tanto altro che i vicoli dell’Alfama o le salite del Bairro Alto, come  anche le strade più centrali tra Baixa, Chiado e Rossio sono tutte un’esplosione e una sorpresa di grafica e colori.
E’ una città che lascia il segno, soprattutto negli amanti dell’arte urbana e della cultura contemporanea in generale, come vedremo in un prossimo articolo, dedicato ad uno straordinario museo che vale la pena di conoscere ed amare.

Bordalo II - rua Dom Lourenco de Almeida - Lisbona
Bordalo II – rua Dom Lourenco de Almeida – Lisbona
Cesàh - Beco do Maldonado - Lisbona
Cesàh – Beco do Maldonado – Lisbona
Tinta Crua - Praca dos Restauradores - Lisbona
Tinta Crua – Praca dos Restauradores – Lisbona

Tornando al discorso legato alla street art, la nostra non sarà che una parziale e manchevole selezione.
Ma visto che qui ad Artequando non crediamo che la competizione e la rivalità siano l’unico stimolo possibile per una buona divulgazione, anzi siamo certi del potere salvifico di quella magia chiamata condivisione, vi proponiamo un link esterno a noi e molto ben dettagliato per una mappatura scelta ma abbastanza ampia di quanto offre la capitale portoghese: http://www.blocal-travel.com/street-art/lisbon-street-art-guide/
Fate attenzione solo al fatto che l’articolo è un po’ datato, quindi alcune opere potrebbero nel frattempo essere state cancellate,  soprattutto quando realizzate all’epoca all’interno di cantieri in costruzione, che non mancano di certo a Lisbona.
Noi ci dedichiamo qui soprattutto a due aree geografiche: la prima è l’avenida Fontes Pereira de Melo, dove sopravvivono gagliardamente dal 2010 alcuni giganti firmati Os Gemeos, Blu, Ericailcane, Sam3 e Lucy McLauchlan, appartenenti al Crono Project, un’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’artista portoghese Alexandre Farto (Vhils), ampiamente presente in città con diversi suoi lavori, ed altre entità culturali lisbonesi.

avenida Fontes Pereira de Melo - Lisbona
avenida Fontes Pereira de Melo – Lisbona
Os Gemeos - avenida Fontes Pereira de Melo - Lisbona
Os Gemeos – avenida Fontes Pereira de Melo – Lisbona
Blu - avenida Fontes Pereira de Melo - Lisbona
Blu – avenida Fontes Pereira de Melo – Lisbona
Sam3 - avenida Fontes Pereira de Melo - Lisbona
Sam3 – avenida Fontes Pereira de Melo – Lisbona
Ericailcane - avenida Fontes Pereira de Melo - Lisbona
Ericailcane – avenida Fontes Pereira de Melo – Lisbona
Lucy McLauchlan - avenida Fontes Pereira de Melo - Lisbona
Lucy McLauchlan – avenida Fontes Pereira de Melo – Lisbona

Si tratta di un’opera di recupero di edifici del centro finanziario, abbandonati e murati a seguito della crisi economica.
In questa via si trovano forse le opere maggiormente fotografate e diffuse, in un trittico di palazzi adiacenti che meritano visita e condivisione.
Il secondo progetto del quale facciamo menzione si chiama LX Factory, nome dietro al quale si manifesta in realtà molto più di un progetto, visto che si tratta di uno dei centri culturali più importanti e frequentati di tutta Lisbona.
Siamo di fronte anche qui ad un’operazione di recupero, in questo caso di un grande ex centro industriale, un’area di più di 20.000 metri quadrati nella quale prendono forma attività come negozi di vintage urbano, design, gallerie d’arte, librerie, botteghe di artigianato e moda, oltre ovviamente a locali e ristoranti.
Uno spazio alternativo e dinamico nel cuore del quartiere Alcantara, in rua Rodrigues de Faria, proprio sotto al Ponte 25 de Abril, che rappresenta territorio di conquista e di espressione per diversi writers ed artisti visivi.
L’immagine di copertina si riferisce proprio ad un’opera realizzata all’interno di quest’area, frutto del talento visivo e comunicativo di MaisMenos±, artista portoghese così come AddFuel e Bordalo II, altre presenze notevolmente diffuse in tutta la città, a testimonianza di una scena molto viva ed in fermento.

Bordalo II - LX Factory - Lisbona
Bordalo II – LX Factory – Lisbona
Add Fuel - LX Factory - Lisbona
Add Fuel – LX Factory – Lisbona
Goncalo Mar - LX Factory - Lisbona
Goncalo Mar – LX Factory – Lisbona
Millo - LX Factory - Lisbona
Millo – LX Factory – Lisbona

Godetevi intanto questo assaggio.
Per tutto il resto, fatevi un giro sul link che vi abbiamo indicato più sopra e sui moltissimi altri che troverete in giro per la rete.
Poi fate un biglietto aereo e, se non ci siete mai stati, andate a Lisbona.
Troverete un pezzo di cuore di Artequando.
Nel caso, lasciateci anche un pezzo del vostro, a farci compagnia.

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *