speciale venezia 2017: partecipazioni nazionali; biennale 2017 – best 15

Partiamo dal fatto che il Leone d’Oro come miglior partecipazione nazionale assegnato al lavoro di Anne Imhof per il Padiglione Germania è assolutamente meritato.
L’allestimento dell’artista tedesca è straordinario, certamente dal punto di vista architettonico ed installativo ma soprattutto per l’intensità emotiva di una performance (alla quale dedichiamo la nostra immagine di copertina) inquieta e sospesa, che trasmette il senso della crudeltà dei nostri tempi.
Se non avete ancora visitato la Biennale seguite questo consiglio: quando andrete ai Giardini informatevi subito sull’orario della performance, perché entrare in questo padiglione a giochi fatti non ha effettivamente molto senso.
Il secondo appunto riguarda la menzione speciale per il Padiglione Brasile, altrettanto meritata grazie al lavoro di Cinthia Marcelle, coinvolgente ed emozionante.
Chiudiamo poi con un plauso per un Padiglione Italia finalmente all’altezza di una vetrina così importante.
La curatrice Cecilia Alemani crea un percorso molto interessante che inizia con il lavoro mistico e riflessivo di Roberto Cuoghi, passa attraverso il video intenso e fortemente politico di Adelita Husni-Bey e chiude con la maestosità oscura di un ispiratissimo Giorgio Andreotta Calò.
Scegliamo qui il lavoro di Roberto Cuoghi ma tutto il padiglione merita una visita attenta e partecipata.
Abbiamo selezionato altri 12 padiglioni, oltre questi.
Ecco, quindi, in ordine sparso, il nostro Best 15.

Anne Imhof – Padiglione Germania (Giardini)
Cinthia Marcelle – Padiglione Brasile (Giardini)
Erwin Wurm – Padiglione Austria (Giardini)
Gal Weinstein – Padiglione Israele (Giardini)
Mark Bradford – Padiglione USA (Giardini)
Nathaniel Mellors e Erkka Nissinen – Padiglione Finlandia (Giardini)
Phyllida Barlow – Padiglione Gran Bretagna (Giardini)
Xavier Veilhan – Padiglione Francia (Giardini)
Mohau Modisakeng – Padiglione Sudafrica (Arsenale)
Roberto Cuoghi – Padiglione Italia (Arsenale)
Tintin Wulia – Padiglione Indonesia (Arsenale)
Admire Kamudzengerere – Padiglione Zimbabwe (Santa Maria della Pietà)
Chimmedorj Shagdarjav – Padiglione Mongolia (Santa Maria della Pietà)
Hypnotica – Padiglione Azerbaijan (Palazzo Lezze)
Mike Bourscheid – Padiglione Lussemburgo (Ca’ Del Duca)
Vi invitiamo, come sempre, a visitare e seguire il nostro profilo Instagram, per altre immagini relative allo Speciale Venezia 2017.

In copertina – Anne Imhof: “Faust”
Co.ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *