san basilio: speciale sanba

Appuntamento speciale con la nostra rubrica Street Art Seekers.
Ci occupiamo di un evento che ha coinvolto un intero quartiere e le cui tracce sono ora ampiamente visibili sui muri di ben dieci palazzi.
San Basilio, grazie al progetto “SanBa” curato da Simone Pallotta insieme al team WALLS, sale in cattedra come uno dei luoghi irrinunciabili per chi, nella capitale, voglia immergersi completamente nelle meraviglie della street art.
Un piccolo miracolo per una zona che oggi viene definita “riqualificata” grazie all’intervento dei due artisti italiani Agostino Iacurci e Hitnes e dello spagnolo Liqen.

Iniziamo il nostro percorso con il primo murale, quello che si trova in via Fabriano all’altezza del civico 20, ad opera di Agostino Iacurci.
Nel suo classico stile bidimensionale, l’artista foggiano dipinge un uomo senza occhi che innaffia un giardino incantato: un’accogliente benvenuto per il visitatore che sta per conoscere un quartiere dal volto completamente rinnovato.

Agostino Iacurci: The Blind Wall - SanBa
Agostino Iacurci: The Blind Wall – SanBa

Proseguendo su via Fabriano, all’angolo con via Maiolati (civico 2), incontriamo il primo spettacolare lavoro di Liqen, un rastrello che spazza via rifiuti urbani per far nascere fiori dal degrado.

Liqen: El Renacer - SanBa
Liqen: El Renacer – SanBa

Poco più avanti, sempre procedendo su via Fabriano, all’incrocio con via Fiuminata (al civico 14), apparirà il secondo, splendido muro ad opera di Liqen.
Qui, davvero, siamo di fronte ad un’esplosione di colori, per una natura della quale sembra di sentire il profumo.
E se questa seconda opera fosse lo stesso campo arato nella prima, visto dopo qualche tempo, alla fioritura?

Liqen: El Devenir - SanBa
Liqen: El Devenir – SanBa

Addentriamoci ora nel quartiere e, prima di giungere alla “piazzetta” interamente invasa dalla fantasia di Hitnes, deviamo verso via Recanati, all’altezza del civico 125.
Il secondo lavoro di Agostino Iacurci ci attende in un silenzio quasi mistico: una mano solleva un piccolo mondo stilizzato, forse proprio un quartiere avvolto nella natura e nella pace.
Un augurio e una carezza a San Basilio e ai suoi abitanti.

Agostino Iacurci: The Globe - SanBa
Agostino Iacurci: The Globe – SanBa

E’ giunto adesso il momento di muoverci verso il Parco Giulietto Minna, racchiuso tra via Arcevia e via Treia.
Qui bisogna essere pronti ad un’accoglienza quasi soprannaturale: la fauna immaginifica di Hitnes.
Sabato 28 febbraio, alla presenza di moltissime persone, questa piazzetta è stata inaugurata con una festa allegra e chiassosa.
Uno dei sei muri è attualmente ancora “work in progress”, ma è un piccolo peccato che al bravissimo Hitnes perdoniamo senza esitazione alcuna.
Benvenuti in questo fantastico zoo.
Benvenuti a San Basilio, terra di arte, vita e colore.

Hitnes - SanBa
Hitnes – SanBa
Hitnes - SanBa
Hitnes – SanBa
Hitnes - SanBa
Hitnes – SanBa
Hitnes - SanBa
Hitnes – SanBa
Hitnes - SanBa
Hitnes – SanBa
Hitnes - SanBa
Hitnes (in divenire…) – SanBa
Hitnes - SanBa
Hitnes – SanBa

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *