palazzo te: il giardino incantato – chi l’ha visto ai weiwei

Molto poco Ai Weiwei, nonostante il nome a caratteri cubitali e il faccione bello grosso sulle locandine, con in aggiunta una spruzzatina di sculture di Li Zhanyang e di dipinti di Meng Huang per questa mostra stra-sponsorizzata e stra-annunciata a Palazzo Te a Mantova.
Noi ci siamo stati, dopo ben mezza giornata di viaggio grazie all’accoppiata poco vincente Italo-Trenitalia, ma questo non ha a che fare con l’arte.
Se volevamo vedere una mostra di Ai Weiwei dovevamo andare a Berlino qualche mese fa, ma quella lì… l’abbiamo persa.
Questa è come fare la scarpetta su un piatto già mangiato… e con poco sugo.
Il poco che c’è dialoga senz’altro bene con gli affreschi e le stanze cinquecentesche… solo che si parlava di cento nuove opere, di mostra monumentale e invece così pare non sia.
Può darsi che ci siamo persi qualcosa noi oppure che i 91 cavalli in corteo vengano considerati come un allestimento di 91 opere appunto e non come un’unica installazione.
Il che è altamente probabile.
Ma forse poco chiaro.
Ai posteri l’ardua sentenza.
Mantova è una città molto bellina, vale la pena comunque farci un salto, tanto che hanno riaperto la Camera degli Sposi del Mantegna a Palazzo Ducale dopo il restauro post-terremoto.
E quello sì che è un bel vedere davvero.

Ecco le nostre foto della mostra a Palazzo Te.

Ai Weiwei

ai weiwei 01

ai weiwei 02

ai weiwei 03

ai weiwei 04

ai weiwei 05

ai weiwei 06

ai weiwei 07

Li Zhanyang

li zhanyang 01

li zhanyang 02

li zhanyang 03

li zhanyang 04

li zhanyang 05

li zhanyang 06

li zhanyang 07

Meng Huang

meng huang 01

meng huang 02

meng huang 03

meng huang 04

meng huang 05

meng huang 06

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *