è già tempo di biennale

Ogni due anni l’appuntamento imprescindibile. Eccolo finalmente: per i V.I.P. vernice il 6, 7 e 8 maggio 2015, per i V.O.P. come noi, che andremo senza ombra di dubbio, dal 9 maggio al 22 novembre. All the World’s Futures: la Biennale di Venezia 56. Esposizione Internazionale d’Arte, curata da Okwui Enwezor. La Biennale è una…

Continue reading →

memorie urbane + speciale 1010

«Con Grachos e Ferguson arrivammo a un piano molto alto del palazzo, dove i due signori vivevano circondati da opere d’arte eccezionali. Grachos mostrò il mio progetto alla signora con la lista degli artisti che avevo in mente d’invitare. La signora la scorse rapidamente e poi urlò al marito sordo: “David! Guarda qui! Bellissimo! Non…

Continue reading →

la frase di fabre III

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 15 FEBBRAIO 1978 Disegno come respiro. Troppo veloce qualche volta. E allora getto i miei pensieri sulla carta e li cospargo del mio sudore. a cura di: Co.Ma

Continue reading →

shit and die

A forza di rimandare non ci siamo andati. Era a Torino. Era a Palazzo Cavour. Era Shit And Die. Era curata nientedimeno che da Maurizio Cattelan. Era una mostra imperdibile. Purtroppo l’abbiamo persa. Per fortuna esistono altri siti o blog nel mondo. Quello che conosciamo oggi si chiama blog.contemporarytorinopiemonte e noi ve lo consigliamo caldamente se…

Continue reading →

san basilio: speciale sanba

Appuntamento speciale con la nostra rubrica Street Art Seekers. Ci occupiamo di un evento che ha coinvolto un intero quartiere e le cui tracce sono ora ampiamente visibili sui muri di ben dieci palazzi. San Basilio, grazie al progetto “SanBa” curato da Simone Pallotta insieme al team WALLS, sale in cattedra come uno dei luoghi…

Continue reading →

‘na gita a li musei

In Inghilterra, ad esempio, sono gratis sempre. Qui in Italia… ogni tanto. Quelli statali. Ogni prima domenica del mese. La prossima… tra due giorni. Domenica 1 marzo. Pare che alcune città abbiano aderito anche con i propri musei civici. Passi da gigante. Poi dici che uno non ama la street art. Quella è gratis sul…

Continue reading →

collezionando s’impara

Di certo è impossibile scrivere (e di conseguenza) leggere libri che affrontino in modo esaustivo il tema “mercato dell’arte e collezionismo”, essendo questo un argomento incredibilmente vasto e complicato. Ecco però due libri croccanti e gustosi che, sebbene non possano essere considerati come testi sacri sulla questione, ogni aspirante collezionista dovrebbe leggere. Non sono proprio recentissimi…

Continue reading →

pigneto: etam cru

Siamo ai confini con uno dei centri nevralgici della street art romana, Tor Pignattara. Via del Pigneto incrocia via Lodovico Pavoni proprio lì dove magicamente si apre una piazzetta e proprio in quella piazzetta, davanti ai nostri occhi, emerge quello che pare sia il più grande murale di Roma. A realizzarlo circa quattro mesi fa, in occasione della loro scorsa mostra alla…

Continue reading →

la frase di fabre II

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 14 FEBBRAIO 1978 Abbiamo di nuovo bisogno di cerimonie. Di riti speciali. Di nuove iniziazioni. Perché l’artista del futuro si rimetterà a “fabbricare” veri oggetti. E sarà colui che conoscerà il segreto della loro…

Continue reading →

artequandove II

Due appuntamenti opposti, sia geograficamente che artisticamente, per questo secondo capitolo di Artequandove, il lunario dell’Artequando. Cominciamo dal IV Municipio di Roma, periferia Nord-Est della città, zona meglio conosciuta come San Basilio. La mala urbanizzazione di questa parte della città ha portato questo quartiere ad essere tristemente noto principalmente per il suo degrado e per…

Continue reading →