galleria varsi: the backwaters – stories from endless suburbia; fintan magee

Ogni artista scrive la propria autobiografia.
Havelock Ellis (1859-1939)

Il trentaduenne Fintan Magee porta sulle pareti della galleria Varsi i ricordi della sua infanzia nella periferia di Brisbane, una delle città più popolose dell’Australia che, negli anni 90, accoglieva nei suoi sobborghi un considerevole numero di persone provenienti da tutto il mondo, una vera società multietnica e multirazziale.
Cadute dalla bicicletta, sogni, giochi, pozzanghere, sbucciature, un diario da sfogliare con la curiosità e la delicatezza che merita ogni storia personale raccontata e filtrata dagli anni e da un’acquisita maturità che rende interessante scoprire oggi, da grandi, come vedevamo il mondo degli adulti quando eravamo piccoli.
E’ impossibile resistere al richiamo del bambino che è in noi.
Così come è impossibile resistere al sorriso malinconico e rilassato che sorge automatico  di fronte a queste opere, che mostrano eventi semplici e normali (per quanto la definizione di “semplice” e “normale” sia impossibile da dare in relazione a chissà quale complessità o anormalità), che gli occhi di quel piccolo uomo trasformavano in magie quotidiane.

fintan magee stories from endless suburbia varsi 10

fintan magee stories from endless suburbia varsi 01

fintan magee stories from endless suburbia varsi 05

fintan magee stories from endless suburbia varsi 02

fintan magee stories from endless suburbia varsi 03

Davvero bella la parte dedicata ai disegni, con gli studi a matita e i bozzetti, corredati da pagine di diario scritte sui muri e la sensazione piacevole di essere stati  accolti nel santuario privato della vita di qualcuno che parla, attraverso lui, della vita di tutti, anche della nostra quindi.
Di nuovo ci troviamo di fronte ad uno specchio, di nuovo guardiamo noi stessi nell’arte di una persona che non conosciamo e non ci conosce.
Di nuovo.
Pensate ad ogni volta in cui questo è successo.
Questo ragazzone australiano lo farà succedere di nuovo.
Basta andarlo a trovare, lui e la sua storia, fino al 3 giugno da Varsi.
Come sempre, senza la spocchia del conoscitore.
Come sempre, con l’umiltà di chi ha voglia di imparare qualcosa.
Magari su se stesso, stavolta.

fintan magee stories from endless suburbia varsi 04

fintan magee stories from endless suburbia varsi 06

fintan magee stories from endless suburbia varsi 07

fintan magee stories from endless suburbia varsi 08

fintan magee stories from endless suburbia varsi 09

Galleria Varsi
Via di San Salvatore in Campo, 51 – Roma
The Backwaters – Stories from endless suburbia
Fintan Magee
fino al 3 giugno

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *