galleria varsi: broken thoughts; dulk

Poche parole, foto low-fi, invito caloroso alla visita personale.
Questo è “L’arte che immagini“.
Ieri siamo stati da Varsi, per scoprire una galleria letteralmente tramutata in foresta per la prima mostra personale di Dulk, l’incredibile Dulk, come lo ha già ribattezzato qualcuno, artista spagnolo che finora aveva esposto solo in collettive, portato in Italia da Massimo Scrocca in questo allestimento curato insieme a Marta Gargiulo.
Opening affollatissimo con grande quantità di bollini rossi sotto alle opere, testimonianza di un successo travolgente per questo simpatico e sorridente trentunenne, coinvolto in decine di foto ricordo accanto ai visitatori.
Martedì, in zona pigneto – torpignattara, è previsto l’inizio dei lavori per il nuovo muro che sarà realizzato proprio di fronte a quello recentemente finito da Etnik: vi daremo notizia di tutto nella nostra rubrica Street Art Seekers.
Per chiudere, una segnalazione che finora non avevamo mai fatto e che riguarda i prezzi delle opere, davvero accessibili, soprattutto per chi fosse interessato alle matita su carta, intime e particolarmente indicative del grande talento grafico di Dulk.
Una mostra stra-consigliata.

Galleria Varsi
via San Salvatore in Campo, 51 –Roma
DULK
BROKEN THOUGHTS
a cura di: Massimo Crocca e Marta Gargiulo
17 aprile – 24 maggio 2015

Le foto:

dulk varsi 01

dulk varsi 02

dulk varsi 03

dulk varsi 04

dulk varsi 05

dulk varsi 06

dulk varsi 07

dulk varsi 08

dulk varsi 09

dulk varsi 10

dulk varsi 11

dulk varsi 12

dulk varsi 13

dulk varsi 14

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *