artequandove IV

Aprile dolce dormire??!!
Ma nooooooo…
Al via moltissime mostre ed eventi nella capitale e noi, puntuali, vi segnaliamo, attraverso il nostro consueto lunario dell’artequandove, una piccola selezione di quattro date da appuntare sul vostro calendario.

Cominciamo con il partecipare in prima persona al progetto crowdfunding di Hitnes: due giorni di mostra temporanea presso la Sala Margana, ne abbiamo già parlato in questo Artequandove Speciale.
Hitnes creerà nuovi lavori e aprirà i suoi archivi di studio per sponsorizzare la propria avventura ispirata ad Audubon: “The Image Hunter”.
Nell’estate 2015 l’artista si imbarcherà in un viaggio di tre mesi tracciando il percorso dello stesso viaggio che Audubon ha completato nel 1830: per tutti i collezionisti e appassionati la possibilità di contribuire a finanziare questo progetto acquistando le opere in mostra.
Hitnes: “Voliera”, 10 e 11 aprile, Sala Margana. Una Mostra Per Finanziare Un Progetto

All’indomani apre alla primavera la Red Hall della Dorothy Circus Gallery con due artisti europei e i loro solo show: Zoe Byland e Seven Moods.
I due si confrontano con i loro diversi linguaggi sul tema noir del Notturno, in otto tele ciascuno: le belle protagoniste dei dipinti ad olio dell’eclettico Seven Moods, batterista e artista visivo, con i loro bianchi merletti di sottane e colletti inamidati, squarciano il buio assoluto dal sapore crime.
Dall’altra parte le tele della svizzera Zoe Byland vengono illuminate dalla luce del giorno che filtra attraverso le nuvole e si ferma tra le pagine in bianco e nero dei diari delle alunne appena uscite da scuola.
Zoe Byland e Seven Moods: “Head in The Clouds & NOCTURNALIA”, 11 aprile – 23 maggio, Dorothy Circus Gallery

Veniamo ora ad una galleria che ormai è sinonimo di qualità e avanguardia: lo spazio di Varsi, trasformato in foresta, prevede un percorso realizzato con la presenza di paesaggi fitti di vegetazione, in cui viene accolta l’ultima produzione di Dulk che, per il suo primo solo show, esamina il rapporto tra natura, fantasia e gioia.
Questo artista spagnolo crea paesaggi ispirandosi appunto alla natura, dando vita a personaggi inventati che trovano spazio in uno scenario faunistico e vigoroso, fondendo la sua ricerca sulla pittura tradizionale fiamminga a un immaginario dai toni surreali.
La mostra, curata da Massimo Scrocca e Marta Gargiulo, rappresenta, a nostro avviso, un appuntamento imperdibile per sostenere la continua indagine sui percorsi e i territori della street art di questa attivissima galleria.
Dulk: “Broken Thoughts”, 17 aprile – 24 maggio, Galleria Varsi

Dalla Russia arriva a Torpignattara Alexey Luka (Luchko), un artista che ha sviluppato uno stile unico e distinguibile, basato sull’utilizzo di forme geometrico-astratte e variazioni cromatiche.
Con differenti tecniche (vernice spray, pittura acrilica, scultura e collage) Luchko realizza complesse composizioni nelle quali i colori e le linee geometriche interagiscono tra loro, creando una sorta di puzzle da decifrare.
L’osservatore è chiamato quindi alla ricostruzione e alla conseguente interpretazione dell’immagine, partendo proprio dai colori che suggeriscono delle forme: volti, personaggi e paesaggi si alternano in un gioco percettivo che attiva la nostra immaginazione.
Attraverso la composizione e la scomposizione delle forme e gli accostamenti cromatici, con referenze al Costruttivismo e Neoplasticismo, l’artista ambisce a raccontare una storia, a suggerire una situazione o una visione, in maniera del tutto insolita ed originale.
Alla Wunderkammern con la mostra “Being here”, Alexey Luka esplora il concetto di casa, indaga proprio questa relazione tra l’ambiente di riferimento e l’individualità, facendo emergere quanto quest’ultima possa essere riscoperta al di fuori dei confini geografici e culturali in cui siamo cresciuti.
Alexey Luka: “Being here”, 18 aprile – 23 maggio, Wunderkammern

Un aprile molto denso di eventi, in arrivo nuovi aggiornamenti.
Intanto segnatevi questi.

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *