artequandove I

Primo appuntamento con artequandove, il lunario dell’artequando.

Cosa si fa stasera, in settimana, nei prossimi giorni??!!
In giro per la città eterna di stimoli artistici ce ne sono in quantità.
Ecco alcune proposte.

Mentre passeggi per il biondo Tevere può capitarti di entrare alla Temple University Gallery e imbatterti in tre artiste urbane contemporanee che reinventano tre stanze rinascimentali:  il 17 febbraio la verniciatura di “Stanze, Reinventing Renaissance Rooms” con Alice Pasquini, Gio Pistone e Pax Paloscia. (https://www.facebook.com/events/1404280479866732/?ref_dashboard_filter=upcoming).

Dopo i giochi artistici sul Rinascimento Italiano, continuando la romanticità del passeggio, non si può non voler gravitare tra le geometrie e le architetture tridimensionali create da Etnik per la galleria più cool della capitale: “Gravità”, Galleria Varsi fino al 15 marzo.
(https://www.facebook.com/events/1558200731063596/?ref_dashboard_filter=calendar)

Il bicchiere della staffa ti aspetta smisurato nell’anticonformista e dissacratoria Sacripante Art Gallery, ospitata tra le antiche vie del quartiere glam Monti, dove l’arte Lowbrow caratterizzata da soggetti figurativi, caricaturali, accesi da molti colori, trova la sua nicchia: “The End Is The Beginning presenta Graphiste” fino al 15 marzo.  (https://www.facebook.com/events/351520501698812/?ref_dashboard_filter=upcoming)

Il fine settimana è ancora cosi lontano che c’è tempo per organizzare una bevutina in uno dei svariati localini del Pigneto non prima però di aver fatto una capatina nella vicina  Via Serbelloni al civico 124 dove le porte della Camera delle Meraviglie si aprono al duo StenLex che, con le loro “Matrici Distrutte”, evocano lavori realizzati in spazi pubblici: Wunderkammern, fino al 28 marzo 2015.
Per una visione più completa dei progetti del duo, si consiglia di cercare i due interventi su muro tra le vicine Via Ciro da Urbino e Via Francesco Baracca, dei quali vi daremo notizia in uno dei prossimi appuntamenti della nostra rubrica “Street Art Seekers”, in fase di preparazione .(https://www.facebook.com/events/408194929346673/?ref_dashboard_filter=calendar)

E dopo tutte queste gallerie con visite a costo zero, sabato 21 marzo, con un piccolo contributo associativo, si potrà prendere parte al Retina Festival, negli splendidi spazi della Factory del Macro Testaccio: video arte e live performing, un esperimento senza precedenti per la città di Roma. Saranno presentati 21 progetti ad opera di creativi digitali selezionati in tutto il mondo, con lavori che riflettono lo spettro dell’attuale scenario internazionale nel campo audio-video. Sottofondo musicale affidato ai migliori dj capitolini.(https://www.facebook.com/events/1539078783038357/?ref_dashboard_filter=calendar)

Questo ciò che abbiamo selezionato per l’immediato, vi  diamo appuntamento al prossimo lunario dell’artequando per altre novità e segnalazioni.

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *