artequandoggi 17 ottobre 2015

Che Jan Fabre sia un nostro mito è chiaro dall’esistenza stessa della rubrica La frase di Fabre.
Si dà il caso inoltre che oggi la compagnia teatrale del nostro eroe calchi il palcoscenico del Teatro Argentina nell’ambito del prestigioso RomaEuropaFestival.
Non solo.
“Mount Olympus – To Glorify The Cult Of Tragedy”, questo il titolo, è uno spettacolo-evento della durata di 24 ore.
Avete capito bene.
24 ore.
Fabre rilegge ed interpreta la tragedia greca, miti, storie, eroi e personaggi, invitando gli spettatori ad immergersi nel suo universo teatrale per tutta la durata di una rotazione terrestre.
In scena 27 interpreti tra musicisti, danzatori ed attori; inizio previsto alle 19.00.
Sono previste tre pause, di cui una di un’ora e mezza e c’è la possibilità di circolare liberamente all’interno del teatro, dove verrà allestita anche un’area ristoro.
Al momento pare sia tutto esaurito ma ci sono liste di attesa alle quali si può aderire, sostituendosi nel caso a quelli che dovessero cedere, abbandonando la sala e lasciando quindi libero il proprio posto.

Qui tutte le info del caso.
http://romaeuropa.net/festival-2015/mount-olympus-to-glorify-the-cult-of-tragedy-a-24h-performance/
http://romaeuropa.net/news/informazioni-e-istruzioni-sulle-24h/

P.S. Se decidete di iscrivervi alla lista d’attesa, sperando sull’abbandono di qualcuno… come dire… non fate affidamento su di noi.
Se Jan Fabre dice 24 ore… 24 ore siano.
Punto.

fabre-romaeuropafestival

P.P.S. Collateralmente, a Roma c’è in questi giorni (fino al 10 novembre) anche una mostra di opere di Jan Fabre, al Magazzino Arte Moderna di via dei Prefetti.
“Gli Anni dell’Ora Blu” presenta, per la prima volta in Italia, le opere realizzate con la penna Bic negli anni Ottanta e Novanta.
Da non perdere!

Co.Ma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *