artequandove XI

Torna il lunario dell’Artequando, in vista di un periodo molto intenso tra inaugurazioni e mostre, tra gallerie e fondazioni, nella nostra bella Roma in questo fine gennaio e inizio febbraio. Iniziamo subito coi fuochi artificiali. Venerdì 27 gennaio (dopodomani) sontuoso doppio appuntamento con Giuseppe Penone, per uno (anzi due, anzi addirittura tre come vedremo) degli appuntamenti più attesi…

Continue reading →

dalla bibliografia di angela vettese: tre consigli per una lettura facile e immediata

A noi piacciono i libri comprensibili, scritti da persone che riescono a spiegare cose difficili con un linguaggio semplice e diretto. L’arte contemporanea appartiene, in effetti, alle “cose difficili” e perciò si presta ai paroloni, alle filosofie ardite e alle pippe mentali. Certamente è più difficile spiegare un argomento complesso con parole chiare, la capacità…

Continue reading →

terme di diocleziano: jean arp

Per la serie “cronache di una mostra finita”. Funziona così. Sei a Roma, hai una mostra da mesi in calendario da vedere assolutamente. Tutti ne parlano, è un artista che fa parte della storia, si tratta di uno dei fondatori di Dada proprio nel suo centenario, in un allestimento molto interessante alle terme di Diocleziano, in contatto con…

Continue reading →

la frase di fabre XXXIV

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 20 MARZO 1980 Ho scoperto Sir Francis Bacon. E’ già da più di una settimana che non esco. Non dormo quasi più e mangio troppo poco. Ma mi sento abbastanza forte per cambiare il mondo….

Continue reading →

macro: anish kapoor

Lasciate ogni speranza, voi ch’intrate. Non per scomodare il Sommo Poeta, ma di certo questa antologica al MACRO di via Nizza dedicata ad Anish Kapoor lascia la sensazione forte di essere stata allestita per provocare nel visitatore un’inquietudine per nulla sottile. C’è sempre stato spazio nella storia dell’arte per l’indagine sull’essere umano visto dal punto di vista…

Continue reading →

chiostro del bramante: love; l’arte contemporanea incontra l’amore

Fai una mostra e la intitoli “Love”: già questo basterebbe a decretarne il successo di pubblico. Non solo… la promuovi attraverso  una comunicazione diretta ed incisiva, esponi artisti molto noti, dall’impatto visivo riconoscibile, con opere di facile interpretazione, allestite all’interno di uno spazio oggettivamente straordinario… insomma, ti piace vincere facile! E vinci, in effetti. Non…

Continue reading →