la frase di fabre XXXIII

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 7 MARZO 1980 Vivere è copiare. Mi piacerebbe far realizzare una copia di riserva di me stesso. Perché? Per potermi rimproverare di essere un bugiardo. E la copia potrebbe convincere l’altro che lui non…

Continue reading →

100 anni di dada

«Ognuno di voi ha nel cuore una calcolatrice, un orologio e un piccolo pacchetto di merda.» (volantino Dada) E’ il febbraio del 1916 quando un regista teatrale tedesco, Hugo Ball, apre a Zurigo il Cabaret Voltaire. In piena prima guerra mondiale, nella neutralissima Svizzera, questo locale accoglie un piccolo ma infuocato drappello di giovani intellettuali europei fuggiti…

Continue reading →