maxxi: istanbul. passione, gioia, furore

“Istanbul baluardo sacro per L’incrocio delle razze degli uomini brucerà” (Litfiba: “Istanbul”; 1985) Criticato, snobbato, deriso, il MAXXI fa il MAXXI, ovvero sforna una mostra degna di un museo nazionale di arte contemporanea con ambizioni di internazionalità. La cura Hou Hanru funziona? Pare proprio di sì. ISTANBUL. PASSIONE, GIOIA, FURORE, a cura proprio di Hou Hanru…

Continue reading →

torpignattara: millennials; mp5

C’è sempre la possibilità di cadere nella retorica e nella bolsaggine della sazietà, quando l’arte contemporanea dialoga con le tradizioni del passato. A volte questo non succede e quando non succede capita che l’arte faccia nascere rimandi, connessioni ed emozioni. E’ il caso del quale stiamo parlando oggi. In concomitanza con la sua mostra alla…

Continue reading →

la frase di fabre XXIV

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 11 GIUGNO 1979 Un contatto tra due culture distrugge e crea. Non esiste la purezza. Una cultura autonoma è impossibile. (Grazie, Pablo Picasso.) a cura di: Co.Ma

Continue reading →

dorothy circus gallery: sugar high; ron english

Che gli americani non siano particolarmente famosi per “mangiare bene” è risaputo, che non lo facciano in modo salutare è ancor più evidente dai dati che riguardano obesità e disagi alimentari nel nuovo mondo. Ron English, gloria della street art statunitense, affronta proprio queste problematiche in “Sugar High”, la sua nuova personale alla Dorothy Circus Gallery. Alla…

Continue reading →

lorcan o’neill: river avon mud; richard long

E’ un’arte che respira quella di Richard Long, artista guidato da ispirazioni geografiche (il fiume Avon, nella fattispecie, che scorre vicino a Bristol, sua città natale) e legato all’utilizzo di materiali naturali come, in questo caso, serpentino, argilla, caolino e fango. Presente nei libri di storia dell’arte come uno dei massimi esponenti della cosiddetta Land Art, torna in…

Continue reading →

la frase di fabre XXIII

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 9 GIUGNO 1979 Voglio diventare un artista universale! Un artista provinciale. Non un artista internazionale infettato dal virus “dell’internazionalità”. a cura di: Co.Ma

Continue reading →

white noise gallery: fade to blue; jerico

“Abbiamo chiesto all’artista di esplorare la sua creatività, di cercare altre strade rispetto ad esempio alla ritrattistica, genere nel quale eccelle ed è già riconosciuto e riconoscibile, nonostante la giovanissima età, per tutto quello che ha dipinto nella sua esperienza di street art fino ad oggi. Ci credevamo, ovviamente, ma lui ci ha addirittura stupito. Quello che vedete…

Continue reading →

artequandove IX

Marzo, tempo di primavera e di molti appuntamenti artistici che ci accompagneranno verso il finale di stagione. L’intera produzione dell’artista romana Pax Paloscia, dagli esordi negli anni Novanta fino alla sua produzione attuale più matura, opere su tela e fotografiche che raccontano il continuo avvicendarsi dell’universo del bambino con quello dell’adulto, l’alternarsi perpetuo di ruoli,…

Continue reading →