wunderkammern: of changes; mp5

Prosegue il percorso della Wunderkammern di Roma. Arriva MP5, artista napoletana poliedrica ed impegnata. La sua arte, politica e profondamente legata alla contemporaneità storica e filosofica, prorompe attraverso l’uso del bianco e nero dalle pareti della galleria, con immagini fortemente iconiche. A mettersi in mostra sembra essere la nostra società occidentale,  in piena crisi esistenziale, economica e…

Continue reading →

galleria varsi: androidèi; pixelpancho

Ciao, hai sentito mai parlare di Artequando? “Artequando? Sì, certo. Io sembro assente, ma vedo tutto.” Siamo noi. “Piacere di conoscervi.” Quando abbiamo intervistato Martha Cooper, le abbiamo chiesto di dirci cosa pensava della street art italiana e lei ci ha fatto due nomi. Blu e Pixelpancho. “Martha è praticamente una persona di famiglia, le voglio…

Continue reading →

la frase di fabre XXI

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 19 MAGGIO 1979 Perché sempre questa dittatura della parola? Il teatro non è un avvenimento fisico? Persino parlare è un’azione fisica, e questo la maggior parte degli attori se lo dimentica! a cura di: Co.Ma

Continue reading →

artequandove VIII

Febbraio 2016, quello bisestile ma che passa più in fretta nonostante il giorno in più… organizziamo quindi subito le idee per capire cosa vale la pena vedere a Roma. Abbiamo scelto tre eventi imperdibili e quando diciamo imperdibili, intendiamo proprio imperdibili. Un film d’animazione in tre atti che pone quesiti sui vari aspetti dell’identità umana…

Continue reading →