‘na gita a li musei

In Inghilterra, ad esempio, sono gratis sempre. Qui in Italia… ogni tanto. Quelli statali. Ogni prima domenica del mese. La prossima… tra due giorni. Domenica 1 marzo. Pare che alcune città abbiano aderito anche con i propri musei civici. Passi da gigante. Poi dici che uno non ama la street art. Quella è gratis sul…

Continue reading →

collezionando s’impara

Di certo è impossibile scrivere (e di conseguenza) leggere libri che affrontino in modo esaustivo il tema “mercato dell’arte e collezionismo”, essendo questo un argomento incredibilmente vasto e complicato. Ecco però due libri croccanti e gustosi che, sebbene non possano essere considerati come testi sacri sulla questione, ogni aspirante collezionista dovrebbe leggere. Non sono proprio recentissimi…

Continue reading →

pigneto: etam cru

Siamo ai confini con uno dei centri nevralgici della street art romana, Tor Pignattara. Via del Pigneto incrocia via Lodovico Pavoni proprio lì dove magicamente si apre una piazzetta e proprio in quella piazzetta, davanti ai nostri occhi, emerge quello che pare sia il più grande murale di Roma. A realizzarlo circa quattro mesi fa, in occasione della loro scorsa mostra alla…

Continue reading →

la frase di fabre II

Se non conoscete Jan Fabre, andate su Google e digitate “Jan Fabre”. Non possiamo mica spiegarvi tutto. La frase di oggi: ANVERSA, 14 FEBBRAIO 1978 Abbiamo di nuovo bisogno di cerimonie. Di riti speciali. Di nuove iniziazioni. Perché l’artista del futuro si rimetterà a “fabbricare” veri oggetti. E sarà colui che conoscerà il segreto della loro…

Continue reading →

artequandove II

Due appuntamenti opposti, sia geograficamente che artisticamente, per questo secondo capitolo di Artequandove, il lunario dell’Artequando. Cominciamo dal IV Municipio di Roma, periferia Nord-Est della città, zona meglio conosciuta come San Basilio. La mala urbanizzazione di questa parte della città ha portato questo quartiere ad essere tristemente noto principalmente per il suo degrado e per…

Continue reading →

massimo scrocca: galleria varsi

Massimo Scrocca, ventisette anni, giovanissimo artefice di una meraviglia chiamata Varsi. La storia, vera non romanzata, è quella di un ragazzo schietto e incredibilmente umile che da una passione è riuscito a costruire una concreta realtà. Nata appena un anno e mezzo fa, questa galleria  nel cuore del centro di Roma rappresenta già oggi un punto di riferimento…

Continue reading →

io sono edicola notte

Nel 1990 H. H. Lim, artista malese di nascita e romano di adozione, apre “Edicola Notte”, una feritoia di un metro per sette con vetrina in un muro di vicolo del Cinque, a Trastevere. Da quel momento in poi, con cadenza irregolare ma frequente, diversi artisti hanno esposto, dipinto, scolpito, installato, performato, insomma “vissuto” questo…

Continue reading →

rebibbia: zerocalcare

Primo capitolo della rubrica “Street Art Seekers”, alla ricerca dei muri inchiostrati: qui ad artequando ne siamo ghiottissimi. Iniziamo con un’opera molto facile da trovare. Prendete la Metro B in direzione Rebibbia e scendete… a Rebibbia. Una sola possibilità di uscita e appena siete fuori, alla vostra destra (sinistra se invece entrate nella Metro), vi…

Continue reading →